Fane

Abitanti: 6500 ca.
Estensione: la città è dislocata in un gigantesco tunnel tra Kelmera e Luthia, del diametro di più di mezzo chilometro

Fane è stata costruita dentro l'enorme galleria che sale da Kelmera verso la capitale, Luthia. La galleria fu scavata nel corso dei secoli dall'impetuosa corrente dello Gnarys, che tutt'ora divide Fane a metà e scorre verso Nord-Est, per poi affluire nel Lago di Kelmera.

Fane è chiamata anche Città dei Giardini, perché in nessun'altra città elfica si possono ammirare i suoi giardini pensili, che crescono rigogliosi sui tetti piani dei grandi palazzi grazie ad un proficuo impiego della luce che emana il cristallo di Veon. Dei lunghi ponti di pietra rendono possibile la comunicazione tra le due sezioni in cui la città è divisa.

La Torre dei Maghi di Fane è un edificio isolato, separato dal resto dei palazzi da un profondo crepaccio; che di fatto ne consente l'accesso soltanto agli incantatori.

Fane è la città dei Fanya e il suo löthe è Galandyr.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License