Gran Sacerdote

Il Gran Sacerdote è colui al quale viene concesso il potere di amministrare uno dei templi di Veon. Il Gran Sacerdote può svolgere tutte le funzioni religiose del culto, inoltre può conferire la nomina di Sacerdote di Veon a un chierico che ritiene adatto a questo compito; il Gran Sacerdote è anche chiamato ad essere Guardiano del Cuore di Veon, perciò è l'unico a possedere la chiave d'accesso alla sala del Tempio dove è conservato il Cuore di Veon.

Il Gran Sacerdote gode di grande rispetto presso la comunità, e il suo consiglio è spesso tenuto in considerazione anche dai Löthe o dai pater familias delle casate elfiche; spesso accade che un Grande Sacerdote sia anche il primo Consigliere di un Löthe, ma in alcuni casi è accaduto che un Grande Sacerdote sia stato scelto fra i Löthe stessi.

La carica di Gran Sacerdote è concessa dal Sommo Sacerdote, che alberga nella capitale e presiede il Conclave dei Grandi Sacerdoti.

Si dice che soltanto il Gran Sacerdote abbia il potere di avvicinare un cristallo di Veon senza esserne danneggiato, anche se alcuni sismatici hanno messo in discussione la questione.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License